Tree Free, Green and Alternative Papers

Molto prima della carta, oggetti come tavolette di argilla, foglie, cortecce d’albero e pelli di animali venivano usati per la comunicazione scritta. Gli Egiziani usavano il papiro come substrato per la scrittura già nel 2200 aC La cosiddetta carta viene prodotta da circa duemila anni. Alcune delle fonti di fibre per realizzare i primi giornali includevano canapa, corteccia d’albero e vecchi vestiti e stracci. Con l’aumentare dell’uso della carta, è cresciuto anche l’elenco delle fonti di fibre, dalle erbe al gelso al bambù. La carta straccia è stata effettivamente utilizzata per produrre carta già nell’XI secolo d.C. in Giappone. Quindi, in retrospettiva, la carta “riciclata” che è la tendenza oggi, non è davvero una novità.

La fabbricazione della carta è arrivata più tardi in Europa, quando si usavano quasi esclusivamente vecchi vestiti e stracci. L’inizio del 1800 portò un uso di breve durata di canapa, lino, corteccia d’albero e paglia per produrre carta in Inghilterra. La fibra di straccio di stoffa sembrava essere più facile e migliore, e gli altri furono abbandonati.

envelope with letter
A partire dal 1840 negli Stati Uniti, la canapa è stata utilizzata per produrre carta di Manila, meno lavorata e più fibrosa. Era fatto di vecchie corde di canapa di Manila, da cui il nome. Le buste Manila sono ancora utilizzate oggi.

Gli alberi come fonte di fibra di carta sono stati utilizzati solo per poco più di cento anni. La rapida crescita della domanda di carta causata dalla stampa richiedeva enormi quantità di una fibra consistente e gli alberi riempivano quella nicchia. Le scorte apparentemente infinite di alberi, tuttavia, potrebbero un giorno rischiare di esaurirsi.
Circa un albero su tre raccolto oggi finisce come pasta per i prodotti di carta e purtroppo gli alberi delle foreste secolari vengono ancora spesso abbattuti per soddisfare la domanda. Non solo stiamo esaurendo le nostre foreste, ma la lavorazione della carta è un affare sporco; La dipendenza delle cartiere dalla candeggina al cloro le rende tra le più dannose per l’ambiente.

La carta riciclata è ancora originariamente basata sugli alberi, ma quegli alberi sono già stati tagliati, quindi in sostanza vengono riciclati. Un altro vantaggio della carta riciclata è che PUÒ essere prodotta facilmente con processi meno tossici e quindi comporta meno rifiuti dannosi per l’ambiente dai processi di produzione.
Fortunatamente, il mondo sta iniziando a svegliarsi con alternative alla carta a base di alberi. Ciò che originariamente era usato per “carta” viene riutilizzato.

È incoraggiante che più legname delle piantagioni venga utilizzato per i prodotti di carta e più carta venga riciclata; ma forse la via del futuro è carta totalmente priva di alberi, proveniente da piante che crescono incredibilmente velocemente, prosperano in condizioni sfavorevoli e consentono un metodo di produzione della carta più rispettoso delle risorse e meno dispendioso in termini di energia.
Trovare carta senza alberi non è sempre facile al di fuori di paesi come l’India e la Cina. Ma dove c’è domanda, l’offerta seguirà.

letterpress print

Alcune delle fibre alternative utilizzate per la carta senza alberi:

Foglie di tabacco . L’utilizzo di una tonnellata di fibra di tabacco consente di risparmiare circa 17 alberi. Questa fibra di sigaro viene lavorata e trasformata in carta senza l’uso di sostanze chimiche nocive. Le foglie vengono separate dalle loro vene durante i processi coinvolti nell’industria del tabacco e vengono utilizzate per produrre carta da tabacco

Chicchi di caffè . La carta è fatta con bucce, foglie e piccoli chicchi che vengono separati dal caffè che verrà lavorato. Le bucce del caffè vengono utilizzate per ottenere una consistenza fibrosa.

Kenaf . La pianta di Kenaf è considerata una delle alternative più promettenti ai legni vergini teneri e duri per la produzione di carta. Il kenaf è un tipo di ibisco, originario dell’Occidente e si trova in Sud America e persino in Italia .

mango . La carta di mango viene solitamente dalla Thailandia. È fatto di kozo (gelso di carta) e foglia di mango.

Banane . Realizzato con la corteccia di scarto del banano che viene tagliata dopo che le banane sono state maturate e trasformate in carta e prodotti di cancelleria senza l’uso di sostanze chimiche nocive.

Iuta. Lo spago di iuta è facilmente reperibile nei negozi di artigianato… di solito è di colore brunastro e molto grossolano. Può anche essere trasformato in scrittura di alta qualità e carte speciali.

Paglia . Poiché le fibre della paglia sono molto simili alle fibre del legno, si ottiene un’ottima carta .

Tamarindo . La carta contiene petali e foglie dell’albero di tamarindo.

Noce di cocco. I gusci delle noci di cocco venivano solitamente scartati, ma la fibra viene ora utilizzata per creare carta con una trama spessa.

Canapa . La canapa industriale è una pianta incredibilmente utile e facile da coltivare. Produce fibre resistenti. Thomas Jefferson ha redatto la Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti su carta di canapa.

Cotone. La carta può essere ricavata da vecchi stracci di cotone, vestiti e scarti di cotone generici. È noto che la carta in fibra di cotone dura centinaia di anni senza sbiadimento, scolorimento o deterioramento apprezzabili, quindi viene spesso utilizzata per documenti importanti, come le copie d’archivio di dissertazioni o tesi.

Si spera che produrre carta da fonti diverse dagli alberi non sia un pio desiderio ambientale. Ora viene fatto in almeno 45 paesi in questo momento, in più di 300 mulini.
Rossi è un’azienda che sta facendo seriamente irruzione nell’utilizzo di bi-prodotti senza alberi in alcune delle nostre linee.

Eco- friendly Italian Papers with icons of animals

Carte italiane ecologiche

Queste carte ecologiche sono realizzate utilizzando residui di lavorazione di prodotti biologici per sostituire fino al 15% della polpa vergine dell’albero. Sottoprodotti di agrumi, kiwi, mandorle, nocciole e lavanda, che normalmente verrebbero trasformati come riempitivi in ​​alimenti per animali e fertilizzanti… o semplicemente gettati in discarica, sono tra le materie prime naturali utilizzate. Gli elementi di questo materiale sono effettivamente visibili sulla superficie della carta conferendo una consistenza e un aspetto distintivi. Le carte sono certificate FSC * , contengono il 30% di scarti post-consumo e sono prodotte con il 100% di energia verde. Questo processo produttivo è protetto da brevetto europeo.

* ‘FSC’ sta per Forest Stewardship Council, un’organizzazione che lavora per promuovere la pratica della silvicoltura sostenibile in tutto il mondo. Il Forest Stewardship Council stabilisce standard ambientali per i prodotti forestali e certifica che tali standard sono stati rispettati. Quando vedete un’etichetta FSC su un prodotto, la carta o il legno sono stati acquistati in modo rispettoso dell’ambiente, socialmente responsabile ed economicamente sostenibile.

fish letterpress double cards with matching envelopes

Questi doppi biglietti tipografici a forma di pesce con buste abbinate sono stati stampati su un’antica macchina da stampa. Tutti sono prodotti con cartone italiano di alta qualità realizzato con alghe. * Shiro “alga” è una carta italiana realizzata con alghe (che altrimenti intaserebbero aree marine fragili) e cellulosa FSC. È completamente biodegradabile e riciclabile.

* La produzione di questa carta ambientale è iniziata nei primi anni ’90 quando l’inquinamento del Mare Adriatico ha portato la Laguna di Venezia ad essere invasa da enormi quantità di alghe. Ciò ha ridotto il livello naturale di ossigeno nell’acqua che a sua volta ha ucciso i pesci.
Per combattere questo problema, le alghe venivano raccolte dalla laguna, essiccate e finemente macinate in “farina”. La farina è stata combinata con fibre FSC per realizzare una carta maculata ecologica di alta qualità dove le macchioline sono le alghe macinate.
Le 50.000 tonnellate di alghe raccolte ogni anno equivalgono alla fabbricazione della carta per 30.000 tonnellate di alberi.

Quaderni e Notecard

Queste carte doppie tipografiche vecchio stile con buste ed etichette per bagagli abbinate, sono state stampate su un’antica macchina da stampa. Tutti sono prodotti con cartone di alta qualità e realizzati in parte utilizzando residui di agrumi biologici.

Un totale di sei design vintage ed esclusivi sono disponibili anche in taccuini e taccuini.
Per saperne di più, visita: https://www.rossi1931.com

Molti dei nostri nuovi prodotti sono rispettosi dell’ambiente; qualcosa che siamo orgogliosi di promuovere. Ci impegniamo a rendere più facile e semplice per i nostri clienti fare scelte più intelligenti e fare la cosa giusta per la nostra terra. Ci auguriamo, conducendo la nostra attività in modi più sostenibili, di contribuire a preservare il nostro ambiente per tutte le generazioni future.

Recent Posts

Wedding Package: Designing an Elegant Wedding Package
February 7, 2024
Thank You Cards: The Value of Sending Thank You Cards
October 24, 2023
Happy Holidays from our home to yours
December 22, 2022

Subscribe!

Enter your email address to receive news and updates

Join 100 other subscribers

Follow Us

Related Posts